martedì 9 luglio 2013

bancali industriali per divanetto shabby

Buongiorno a tutti,
oggi vorrei parlare di questo progetto a cui sto lavorando nelle sue varie sfaccettature già da parecchi mesi.

Alla fine della scorsa estate,con la mia famiglia,
abbiamo fatto un bellissimo viaggio.

Con la Ryanair siamo partiti da Bergamo per Budapest e poi da lì abbiamo proseguito per Vienna con un bus e da Vienna siamo arrivati a Bratislava con l'aliscafo con una traversata di circa tre ore sul Danubio. 

E' stato bellissimo e credo sarà uno dei viaggi che ci porteremo dentro più a lungo.

Si sa che sono spesso le influenze di ciò che incontriamo viaggiando a modificare il nostro gusto e
 l'entrare in contatto con altre culture ad aprirci la mente.

La mia mente è particolarmente aperta a recepire nuove influenze nel campo dell'arredamento
 e del decoro di casa e giardino,
trovo ovunque spunti che rielaborati con materiali o tecniche che mi piacciono possono essere inseriti piacevolmente nel contesto della mia casa.

.Oggi vorrei condividere le mie idee in modo che anche altri possano rielaborare attraverso il proprio gusto
come ho fatto io.

Budapest  è una città  fantastica che merita  sicuramente una visita approfondita
è attraversata dal Danubio che si snoda come un nastro argenteo,
  divide la città in due parti donando  fascino immenso e un'atmosfera
romantica imperdibili.

Qui lungo il bel Danubio blu 
 ho visto delle grandi panchine coloratissime realizzate con dei bancali industriali recuperati

                                                                         
Eccole ,
il modello è Vito
non abbiamo fatto tantissime foto, pensando che poi avremmo trovato altre immagini sul web



Io faccio paura dalla bruttezza,
soprattutto in confronto a lui
ma pazienza.

Invece, 
ho cercato ovunque in internet,
ma non ho trovato nessuna altra immagine di queste panche,
 per realizzare la mia non ho potuto copiare che l'idea .
Per prima cosa ho dovuto concentrarmi sul materiale,
 non tutti i pallets vanno bene,
il legno deve essere in ottimo stato,
anche se si carteggiano con la levigatrice,molte sono le parti metalliche che impediscono  di arrivare dappertutto,
meglio se hanno bisogno solo di una levigatina leggera.
poi devono avere le doghe molto vicine l'una all'altra per garantire maggiore stabilità.
La ricerca non è stata semplice ma con l'aiuto di un amico ho trovato proprio quello che ci voleva.
Poi naturalmente il mio divanetto doveva essere shabby, quindi necessitava di un rivestimento di cuscini romanticissimo



Come imbottitura
ho scelto una vecchia trapunta in disuso a casa della mia amica Anna,
come rivestimento invece classicissima 
Toile de Jouy.
Devo dire che io sono proprio soddisfatta del risultato.
 Finora il giardino era ancora un po' anonimo e non condivideva l'anima della casa.


Ecco il risultato finale e l'ambientazione 
spero di contagiare qualcun altro con la realizzazione di questo progetto.

Sopratutto mi piace trasmettere l'idea che per creare angoli d'atmosfera non è necessario spendere molti soldi,
e che quando desideriamo qualcosa di nuovo secondo me è sempre meglio partire da ciò che si ha 
e direi che potrebbe essere una filosofia  applicabile a tutti gli ambiti della vita  .





 Le mie rose sarmentose Abrham Darby di David Austin che quest'anno stanno generosamente regalando fioritura splendida
Mazzolini di lavanda  profumatissimi.


Con questo post in inizia la mia collaborazione con 


  Si tratta di una piattaforma partecipativa e gratuita di informazione con più di 4000 iscritti che si presenta come un magazine on-line dove gli articoli sono tratti dai blog iscritti





                                                                 
* Con questo post partecipo anche al Linky Party "La Collection du Mardi" 
                                                                 Ma Petite Maison



A presto 
Violetta

28 commenti:

  1. Ciao! Piacere di conoscerti. Belle le foto del viaggio e carino tutto l'angolo del divano che hai realizzato! Complimenti. Silvia

    RispondiElimina
  2. Anche a me sono sempre piaciuti, ma l'idea di trasformarli come hai fatto tu è tutta un'altra storia...
    Bravissima. Ely

    RispondiElimina
  3. Hai fatto un lavoro splendido , mi hai fatto venire la tentazione di andare alla ricerca dei bancali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. era proprio lì che volevo arrivare!!!
      grazie giu
      piacere di conoscerti

      Elimina
  4. Ciao Violetta!! piacere di conoscerti!! complimenti per la bellissima idea adoro il recupero creativo!!
    a presto!!
    Dani

    RispondiElimina
  5. piacere mio Daniela,
    vengo a vedere il tuo blog
    a presto e grazie per la tua visita

    RispondiElimina
  6. ciao arrivo dal linky party, piacere di conoscerti.
    Che dire...il risultato è strabiliante!!! E lasciatelo dire: molto ma molto più bello il tuo divano di quelli di Budapest!!! Complimenti :-)
    ciao,
    Sofia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sofia,
      beh certo cuscini e merletti là sul fiume non so se sarebbero stati adatti...
      vengo ad iscrivermi al tuo blog,
      grazie per la visita

      Elimina
  7. Ciao Violetta,
    anch'io partecipo al Linky di "Ma petite maison" e mi ha incuriosito la foto del tuo bel divanetto.
    Ho letto questo bel post con piacere e ti seguo molto volentieri.
    A presto,
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver ricambiato, sei gentilissima.
      Non ho trovato la tua e-mail e ho pensato di risponderti qui.
      Anche a me piace visitare il territorio e andar per sagre e per le ragazze ti capisco.
      Un caro saluto,
      Marina

      Elimina
    2. A presto Marina,
      adesso se pubblichi novità rimarrò aggiornata

      Elimina
  8. Ciao Violetta, che meraviglia il tuo divanetto! E' una di quelle cose che vorrei realizzare per il mio giardino, ma che non ho ancora avuto il coraggio di fare... Su Pinterest se ne trovano molte di idee per riciclare i bancali, immancabilmente le raccolgo nelle mie cartelle, ma poi continuo a rimandarne la realizzazione!
    Un bacione.
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia grazie del tuo passaggio,
      scusa se ancora non ho lasciato un commento al linky rimedio prestissimo
      un bacione a te

      Elimina
  9. Bellissima brava! Budapest è bellissima ma la tua panchina di più.

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. Ciao Alessia
      grazie di essere passata
      vengo subito a sbirciare il tuo blog
      un caro saluto

      Elimina
  11. Sono nuova nel tuo blog,mi sono fermata perché ho visto Budapest, anche io ho fatto questo wiaggio sul Danubio ,e le città e la natura erano molto belle .E poi ho trovato la gente molto gentile e simpatica.
    Ti devo fare tantissimi complimenti per questa tua laboriosa ,ma bellissima panchina ,poi con i cuscini ,è diventata un gioiello !
    Mi unisco al tuo blog ,mi piacerà venirti a trovare ! Grazie . Un saluto , Bianca.
    Dimenticavo ,le tue rose sono fantastiche ,io amo le rose !

    RispondiElimina
  12. Ciao Violetta, ricambio con piacere la tua visita ed anche i complimenti! Il tuo divanetto è bellissimo, hai creato un insieme armonioso e romantico! Brava! A presto Paola

    RispondiElimina
  13. complimenti per il bellissimo lavoro fatto con i bancali.....anch'io adoro i tessuti Toile de Jouy
    ,hanno un'aria molto romantica e nel tuo giardino stanno benissimo
    ciao a presto

    RispondiElimina
  14. stupenda questa panchetta...hai fatto un bellissimo lavoro complimenti.glo

    RispondiElimina
  15. Complimenti,splendido lavoro creativo di recupero!!
    bellissimo post del tuo viaggio!
    a presto
    Roberta

    RispondiElimina
  16. Davvero uno splendido lavoro!
    Ti faccio i miei complimenti anche io.

    Grazie per le belle parole che mi hai lasciato ^^

    RispondiElimina
  17. Ciao Violetta, complimenti per il divanetto, anch'io per la mia "officina" ho utilizzato i bancali per costruire i mobili.
    Felice di unirmi al tuo blog.
    Un abbraccio con sorriso.
    Marghe

    RispondiElimina
  18. Ciao!Arrivo dal Linky di Silvia!Complimenti per questa bellissima creazione, originale e come piace a noi...di recupero!!!Chissà che lavorata, ma ne è proprio valsa la pena!Bacioni e buon week-end Micol

    RispondiElimina
  19. ciao! veniamo dal linky party di ma petite maison!
    complilenti per il divanetto, splendido!!!! ti seguiremo e vienici a trovare anche tu appena puoi :)

    ciao!!!!

    RispondiElimina
  20. Grazie per aver condiviso con noi l'idea del divanetto con i pallet e complimenti per come lo hai realizzato: ha davvero molto fascino! Debbo dire che sono anche un po' invidiosa delle tue rose....le mie, abbandonate a se' stesse e molto meno aristocratiche delle tue, stanno cercando di sopravvivere :(((

    RispondiElimina

Grazie di aver avuto la pazienza di arrivare fino a qui
Il vostro commento mi renderà felice